12/09/2013

Abusi sessuali sui bambini: Polizia Nazionale Francese

morkhoven.jpg

2013.9.11

Saluti Jan ,
 
Tu sai , io sono profondamente segnato dai genocidi ; la siria , la SHOAH , l'étiopia...
 
Io prendo dunque posizione contro il FN perchè la pedocriminalità non è un PB del partito politico ma una presa di posizione morale , etica e sociale.
 
La religione deve anche giocare il suo ruolo nella denuncia dei pedofili.
 
Ieri, io mi sono presentato alla CASA , una catastrofe , non mi hanno proposto nulla di concreto , si conteggiano i miei soldi quando io ho dichiarato che non ho nulla per un imponibile.
 
Io ho RDV al CC di CANNES invece che alla Posta della BOCCA per una denuncia in più oggi stesso alle 10.00.
 
Finalmente , mi si rimprovera di dar retta alle pressioni, alle ingiustizie , a tutte queste illegalità sociali che non lasciano alcuno spazio a mia moglie ed ai miei due bambini da un gran tempo.
 
Loro negano di vedere che questo sistema è corrotto anche se è necessario alla Nazione perchè senza sistema ci sarebbe la tirannia assicurata.
 
io agggiungo alla presente lettera il fax inviato ieiri al nuovo prefetto degli AM della promozione SOLIDARIETA' (ENA) , questa parola dovrebbe confortare le scelte difficili contro il dogmatismo messo in atto dal Sindaco di CANNES sull'insieme delle istituzioni al fine di favorire ogni radicalità prima di finire il suo mandato.
 
Io vi abbraccio come un amico , molto tristemente perchè io so cosa fanno i miei familiari contro la mia persona perchè io faccio da contrafforte per la sopravvivenza dei miei più stretti familiari, finalmente , così comprendo meglio il mio combattimento.

Patrice VERDI
 
PS : Abbracci a Tutti e Tutte per il grande coraggio.
 

 

25/05/2012

Maltrattamento dei bambini: Il caso pedocriminale di Zandvoort

dyn009_original_443_600_jpeg_2640303_6e58f0e1022f48513ce6089fae41209a.jpg

La Giustizia di Turnhout e i suoi compari di stampa, danno, durante 14 anni, già l'impressione che le accuse sporte contro Marcel Vervloesem erano un caso intrafamiliare (il suo fratellastro, il figlio di sua sorella) e basta.

Ma le loro intenzioni vere erano di criminalizzare Marcel Vervloesem e il Werkgroep Morkhoven per imbellettare il caso pedocriminale di Zandvoort di cui non è mai stata fatta un'inchiesta seria. 

E' per questa ragione che Marcel Vervloesem ha, dopo quasi tre anni, il divieto di contattare il Werkgroep Morkhoven e le associazioni che lottano contro il maltrattamento dei bambini.

Il fratellastro di Marcel Vervloesem e il figlio di sua sorella che l'accusavano già da 5 mesi di aggressioni sessuali, hanno tutti e due un casellario giudiziario presso la Polizia,ma questo non è detto dalla stampa.  il Werkgroep pensa che loro si sono sottomessi ad un ricatto per fare le denunce che hanno fatto.  

Come i tre minorenni che erano stati rinchiusi in un istituto per una rapina a mano armata e che accusavano Marcel Vervloesem nel 2005, loro sono andati subito con la loro storia alla stampa fiamminga (Het Nieuwsblad) che non ha mai verificato le loro fonti, e poi loro hanno sporto denuncia alla polizia.  Allora il rappresentante del tribunale di Turnhout ha diffuso un comunicato per mezzo dall'agenzia di stampa nazionale Belga e questo messaggio è stato copiato da tutti gli altri gruppi di stampa.

In tutte le accuse hanno utilizzato lo stesso sistema.

Tutto era ben calcolato.


Jan Boeykens, presidente del Werkgroep Morkhoven

14/05/2012

L'indirizzo del sito web della principessa Jacqueline de Croÿ è cambiato

Marcel_nieuwsblad_001.jpg

L'indirizzo del sito web della principessa Jacqueline de Croÿ è cambiato.

http://fondationprincessedecroy.morkhoven.org/

08/05/2012

Il dossier Dutroux inviato al cardinale da una rivista inglese

7 luglio 2010 - Le foto dell'autopsia di Julie e Mélissa, scoperete durante le perquisizioni condotte nell'arcivescovado, sono state inviate al cardinal Danneels nel 2004 dagli editori di una rivista satireica inglese, rapporta il quotidiano De Morgen.

Le cardinal Danneels a été entendu hier par la police judiciaire de Bruxelles.

Le cardinal Danneels a été entendu hier par la police judiciaire de Bruxelles. © Belga

IL mensile "The Sprout" sperava ottenere una reazione del cardinale. Gli autori della rivista pensano in effetti che Monseigneur Danneels e unidici notabili belgi potrebbero aver ucciso le due ragazzine. 

Il quotidiano De Morgen ricorda che all'inizio del processi di assise contro Marc Dutroux, inizio 2004, tre DVD contenenti tutta la documentazione del  dossier giudiziario contro Dutroux e consorte erano arrivati nelle mani dei giornalisti giudiziari belgi. Gli editori della rivista inglese ne avevano ricevuto una copia nell'aprilel 2004. Tutta la documentazione di allora era stata presa dalla giustizia belga solo dopo cinque ore la sua uscita.

La rivista mensile, principalmente destinata alla comunità straniera di Bruxelles, aveva pubblicato le foto dell'autopsia come prove per illustrare una storia inventata tutta intera secondo la quale Julie e Mélissa non sarebbero morte nella cantina di Marc Dutroux, ma durante una ripresa di un "snuffmovie" al quale avevano partecipato 12 notabili belgi. Secondo "The Sprout", Il borgomastro di lenbeek Philippe Moureaux ed il  cardinale Godfried Danneels vi avevano avuto notoriamente un ruolo. 

Gli autori della rivista avevano egualmente inviato più foto in Vaticano nella speranza di ottenere una reazione. Il Vaticano aveva rinviato i documenti all'arcivescovo di Malines, dove erano verosimilmente scomparsi dagli archivi, prima di essere scoperti dagli inquirenti, secondo De Morgen. 

Belga 

http://www.levif.be/info/actualite/belgique/le-dossier-du...

06/05/2012

Caso Dutroux - Rapporto dell'autopsia - Riunione pubblica, 6 Maggio 2012

 

Julie en Mélissa.jpgRiunione pubblica di Laurent Louis - Domenica  6 Maggio 2012 - 15:00, Kapellelaan 85, 1860 Meise
 
Il rapporto dell'autopsia rimette in questione la versione ufficiale che le bambine e Mélissa (caso Dutroux) sono morte di fame e di sete...
 
-----
 
Messaggio di Laurent Louis su Facebook - 27 Aprile 2012:
 
"io so che voi siete numerosi a voler continuare e condurre azioni concrete per un pò più di etica e di giustizia nel nostro paese. E' per questo che io vi invito ad una riunione molto importante domenica 6 maggio 2012 alle 15h a 1860 Meise, Kapellelaan, 85. Io terrò un discorso e subito noi potremo tutti conoscerci e programmare le nostre azioni future. Il Belgio ha bisogno di uomini e di donne coraggiose, siate quelli che libereranno il paese dai corrotti e criminali. Non dimenticate,che assieme, tutto diventa possibile ! Io conto su di voi per essere presenti numerosi ! Fate circolare il messaggio. Grazie in anticipo."
 
"Cari amici, anche sui siti del MLD sono stati censurati, Vi è possibile di raggiungere il movimento e di diventare membri. Per far questo nulla di più semplice ! Basta che voi versiate la quota sul conto BE12 0016 3766 9992 con la dizione "Quota membro MLD". io vi domanderò di più di inviarmi una mail su laurent.louis@live.be con le vostre coordinate complete. La quota è di 20 euro e di 12 euro per i minori di 35 anni. Io ho bisogno di voi per cambiare questo potere corrotto in Belgio. Siate gli eletti del domani !"
 
 
 
foto: Julie e Mélissa (caso Dutroux). Il rapporto dell'autopsia rimette in questione la versione ufficiale che le bambine sono morte di fame e di sete...

 

Julie en Mélissa.jpg